Categorie
Blog News

Le donne continuano a scrivere la storia dell’ICT

Security Architect srl: l’avanguardia parte dalla parità

Esiste anche una Giornata mondiale delle Donne dell’ICT (Information and Communication Technology), istituita dall’ONU per il 22 Aprile allo scopo di incoraggiare le giovani donne a scegliere studi e carriere nel campo informatico. Il contesto italiano e il panorama europeo in cui operiamo, infatti, ci impongono di interrogarci sul livello di inclusività del nostro modello di business e delle nostre aziende.

Con una presenza femminile in crescita, Security Architect srl segue un trend positivo in questo senso. Oggi vogliamo omaggiare tutte le donne, in particolare le donne che sono parte di Security Architect, esempi di competenza.

Le donne nella storia dell’ICT

ADA LOVELACE

Nata a Londra nel 1815, è considerata la prima programmatrice al mondo. Ada elaborò un algoritmo per la Macchina Analitica. Lovelace è stata definita profeta dell’era dei computer, avendo espresso il potenziale che una macchina compilatrice avrebbe potuto avere al di fuori della semplice aritmetica. Nei suoi appunti scrisse che le macchine del futuro potrebbero agire su altre cose oltre al numero e potrebbero comporre elaborati e scientifici brani musicali.

Grace Murray Hopper

Nata nel 1906, fu una brillante matematica, informatica e militare statunitense. A Grace la storia dell’informatica deve molto, in quanto fra le tante cose, il suo ruolo fu essenziale nella programmazione del COBOL, linguaggio adoperato ancora oggi in software commerciali di tipo bancario. A Grace dobbiamo anche l’utilizzo del termine bug per definire un malfunzionamento, e le relative operazioni di debugging.

Suor Mary Kenneth Keller

Nata nel 1913 è stata una pioniera dell’informatica. Mary fu la prima donna nella storia degli Stati Uniti ad ottenere un PhD in informatica. La sua tesi trattava degli algoritmi necessari alla soluzione analitica di equazioni differenziali. Nel 1958 partecipò allo sviluppo del BASIC, un linguaggio di programmazione ad alto livello. Fondò, inoltre, il Dipartimento di Informatica del Clarke College di Dubuque.

Hedy Lamarr

Nata nel 1914, fu all’avanguardia nel suo percorso da attrice, fu anche una grande inventrice. Sviluppò un sistema di guida a distanza per siluri. Il brevetto consiste in un sistema di modulazione per la codifica di informazioni da trasmettere su frequenze radio, verso un’entità che li riceverà nello stesso ordine con il quale sono state trasmesse. Questa invenzione contribuì in modo decisivo alla sconfitta dei nazisti ed è  alla base di tecnologie di comunicazione senza fili dal wi-fi al Gps.

ELIZABETH J. FEINLER

Nata nel 1931, fu direttrice del Network Information Systems Center presso lo Stanford Research Institute, negli Stati Uniti negli anni ’60 e ’70. Era a capo del progetto ARPANET, la rete che in seguito si è trasformata nell’odierna rete Internet. Feinler è ancora attiva nel mondo ICT a più di 90 anni.

Karen Spärck Jones

Nata nel 1935, dopo la laura in Filosofia e una breve carriera come insegnante, si dedicò del tutto al mondo dei computer. Divenne docente di informatica alla prestigiosa Università di Cambridge. Karen fu l’ideatrice del sistema alla base dei moderni motori di ricerca, con la creazione della cosiddetta funzione di peso td-idf. Autrice della ricerca A statistical interpretation of term specificity and its application in retrieval,  essenziale per rendere consultabili i numerosissimi documenti destinati a moltiplicarsi e ammucchiarsi esponenzialmente nei decenni a venire.

Adele Goldberg

Nata nell’Ohio nel 1945, è tutt’ora una celebre informatica statunitense. È stata per diversi anni operativa presso il PARC, il Centro di ricerca Xerox a Palo Alto ed è stata la co-fondatrice della ParcPlace-Digitalk. I suoi contributi al mondo dell’informatica sono stati riconosciuti e premiati nel corso degli anni, ed è nota in particolare per il lavoro di sviluppo del linguaggio di programmazione Smalltalk.

Anita Borg

Nata nel 1949, celebre per i suoi lavori come ricercatrice e programmatrice, la Borg fondò nel 1987 Systers, una rete di email per donne che lavoravano e studiavano nell’ambito della tecnologia con un’alta formazione a livello tecnico. Fra le imprese più grandi di Anita Borg per vi furono la creazione della Grace Hopper Celebration of Women in Computing nel 1994 e la fondazione dell’Institute for Women and Technology nel 1997.

Radia Perlman

Nata nel 1951, è ancora oggi una celebre informatica soprannominata la madre degli switch. Radia ha donato al progresso informatico un contribuito storicamente essenziale, senza il quale oggi non avremmo internet così come lo conosciamo. Fra i numerosi contributi, è celebre per aver concepito l’algoritmo alla base del protocollo spanning tree, essenziale nel networking.

Grandi nomi dell’informatica oggi

Grazie a queste ed altre pioniere che si sono impegnate nel nostro settore, nonostante le difficoltà culturali e sociali, tante altre donne si sono susseguite, apportando innovazioni incredibili a tutti i livelli dell’Information Technology.

Alcune delle personalità di cui approfondire la conoscenza:

Questi sono solo alcuni esempi delle moltissime donne che hanno fatto scuola e che lavorano nel campo dell’ICT, portando sviluppo ed innovazione in svariati settori della nostra economia.  

Accendere i riflettori su tutte coloro le quali hanno avuto un impatto significativo nel mondo dell’ICT è il primo grande passo verso la piena uguaglianza di genere nel settore.

scopri i nostri servizi:
Immutable Backup: una certezza contro il ransomware
Blog

Immutable Backup: una certezza contro il ransomware

Tutto quello che devi sapere per proteggere i tuoi dati... Ogni 11 secondi si verifica un attacco ransomware. Ciò significa che nello stesso tempo che impieghiamo a leggere un articolo migliaia di ransomware...
Leggi tutto
Scenari di hacking: come gli hacker scelgono le loro vittime
News

Scenari di hacking: come gli hacker scelgono le loro vittime

Estorsione e Ransomware Gli scenari di hacking sono in aumento. L'applicazione della tecnica della double-extortion o doppia estorsione, nota anche come pay-now-or-get-breached (paga ora o sarai violato), è emersa largamente tra gli scenari...
Leggi tutto
Una strategia di sicurezza informatica unificata è la chiave per la protezione aziendale
Blog News

Una strategia di sicurezza informatica unificata è la chiave per la protezione aziendale

Perchè aumentano gli investimenti in sicurezza informatica? A seguito dei cambiamenti che gli eventi degli ultimi anni hanno determinato nel mondo del lavoro e della finanza, le organizzazioni hanno aumentato in modo significativo...
Leggi tutto
Come proteggere i tuoi dati dai Ransomware
Blog News

Come proteggere i tuoi dati dai Ransomware

Le nuove frontiere del Ransomware In questo articolo cercheremo di fornire delle tracce su come proteggere i tuoi dati aziendali dai Ransomware. Il ransomware non è un nuovo vettore di attacco. In effetti,...
Leggi tutto
Obsolescenza tecnologica: un danno economico
Blog News

Obsolescenza tecnologica: un danno economico

Obsolescenza tecnologica: di cosa si tratta? Nell’immaginario collettivo il mondo digitale è sempre all’avanguardia, con i suoi dispositivi e le sue piattaforme. Ma la costante evoluzione delle nuove tecnologie porta inevitabilmente a un...
Leggi tutto
Perché investire nella sicurezza IT dovrebbe essere in cima all’agenda
Blog News

Perché investire nella sicurezza IT dovrebbe essere in cima all’agenda

Perché un'azienda deve investire in sicurezza informatica avanzata? La sicurezza informatica è essenziale oggi, non c'è dubbio, abbiamo discusso diffusamente dell'argomento. Tuttavia, molti imprenditori non riescono a capirne la vera importanza prima che...
Leggi tutto

News Letter

Leave this field blank
Per saperne di piÙ

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.